Orbetello (GR) - Museo Archeologico Nazionale e Antica Città di Cosa. Il popolo della notte. Gufi, civette e succiacapre raccontati da archeologia mitologia e storia dell’arte

16/03/2019

Orbetello (GR) - Museo Archeologico Nazionale e Antica Città di Cosa

Cosa_Conferenza uccelli notturni 16 marzo

Giovedì 16 Marzo 2019, ore 16,00, un inedito appuntamento al Museo Archeologico Nazionale e Antica Città di Cosa con la conferenza "Il Popolo della Notte. Gufi, civette e succiacapre raccontati da archeologia mitologia e storia dell’arte". Un'illustrazione del ruolo degli uccelli notturni nell'antichità, seguita da una conviviale apericena e da una escursione notturna per ascoltare il canto degli uccelli. A cura del Museo Archeologico Nazionale e Antica Città di Cosa e WWF Maremma.

Per info, prenotazioni (obbligatoria) e bigliettazione n. 320 8223972

Gufi, civette e succiacapre sono uccelli notturni oggi sconosciuti ai più, ma nell’antichità erano ben presenti nella letteratura, nell’arte e nella mitologia.
La Notte Europea della Civetta è un evento nato in Francia nel 1995, da un’idea del celebre esperto di civette, Jean Claude Genot, ormai ripetuto con scadenza biennale in vari paesi europei.
Ogni edizione ha visto la presenza di un numero sempre crescente di persone, con il recente coinvolgimento di oltre 60 mila partecipanti in tutta Europa. Ogni anno il WWF Oasi partecipa a questo evento organizzando eventi finalizzati alla conoscenza, alla sensibilizzazione ed al monitoraggio di questi magnifici animali notturni.
Il grande fascino di questo avvenimento infatti è quello di vivere e condividere, sotto il medesimo cielo, il mondo segreto dei rapaci notturni, come primi attori di un evento divulgativo e conservazionistico, che si prefigge l’obiettivo di far conoscere l’eco-etologia della civetta e degli altri Strigiformi (Rapaci notturni), ma non solo. 
Quest’anno, il valore aggiunto è rappresentato dall’organizzare l’evento in un luogo speciale come l’Antica Città di Cosa.  Il promontorio di Ansedonia rappresenta anche un punto di “sbarco” di molti uccelli in migrazione, sia diurni che notturni. Attraverso la tecnica del playback o semplicemente rimanendo in silenzio, i partecipanti avranno la possibilità di ascoltare e riconoscere le varie specie di uccelli con l’aiuto del personale e dei volontari WWF delle Oasi della Maremma.

Museo Archeologico Nazionale e Antica Città di Cosa     
Via delle Ginestre snc Orbetello - Fraz. Ansedonia – GR
Tel: 0564 - 881421
pm-tos.museocosa@beniculturali.it 

facebook_120x120px