Chiusi (SI) - Il Museo Nazionale Etrusco festeggia l’Epifania con l’acquisizione della Collezione Ricci e con un articolato programma di anteprime e incontri.

06/01/2018

Chiusi (SI) - Museo Nazionale Etrusco

Chiusi - Museo nazionale Etrusco -Reperti della Collezione Ricci 1

Sabato 6 gennaio
La Befana al Museo
ore 14.30 visite guidate alla tomba della Scimmia
ore 16.00 giochi per tutti
Le attività sono gratuite e comprese nel biglietto d’ingresso al museo, per la visita alla tomba è necessaria la prenotazione

Domenica 7 gennaio
Ingresso gratuito per la #domenicalmuseo
ore 16.00 presentazione del libro di Evaristo Seghetta Andreoli "Il Paradigma di esse" in collaborazione con il Comune della Città di Chiusi - Biblioteca Comunale, il Museo della Cattedrale, l'Associazione La Goccia-Chiusi, la Biblioteca degli Intronati di Siena.
ore 18.00 Le istituzioni della città presentano e ringraziano la famiglia di Carlo Ricci per la donazione al Museo della Collezione Ricci.

Nel  pomeriggio di sabato 6 gennaio per festeggiare l’Epifania una Befana un po’ speciale accoglierà i visitatori offrendo preziosi doni “culturali”, come la visita alla tomba dipinta della Scimmia con l’eccezionale ciclo di pitture del suo atrio accompagnati dal personale del museo, e giochi a tema per grandi e piccini.

Domenica 7 gennaio, alle 16 nell’ambito della rassegna Libriamoci, Mariangela Colella della Biblioteca Comunale degli Intronati di Siena, Chiara Lanari, vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune della Città di Chiusi, Maria Angela Turchetti, direttore del Museo Nazionale Etrusco presentano insieme all’autore e alla casa editrice il nuovo volume  “Il Paradigma di esse” di Evaristo Andreoli Seghetta, ed.Passigli, 2017.
Al centro dell’opera la riflessione sull’esistenza umana e sul senso dell’essere, originalmente declinato nelle forme del paradigma del verbo latino con sezioni organizzate intorno a "sum, es, fui, esse".
La lettura delle poesie sarà intervallata da brani musicali eseguiti al clarinetto e al flauto traverso da Giovanni e Marta Mugnoni

A seguire, alle 18,  Il Comune della Città di Chiusi, Il Polo Museale della Toscana - Museo Nazionale Etrusco di Chiusi, Il Museo della Cattedrale, il Gruppo Archeologico della Città di Chiusi ringraziano la famiglia di Carlo Ricci e presentano in anteprima la collezione Ricci donata al museo in occasione delle festività natalizie, a quindici anni esatti dalla dichiarazione di eccezionale interesse archeologico del 24 dicembre 2002.

La raccolta costituita dal dott. Enzo Ricci agli inizi del 900, a parte qualche oggetto acquisito sul mercato antiquario, si compone di reperti prevalentemente chiusini, alcuni dei quali provenienti dalla collezione Paolozzi per il tramite del fattore della famiglia, ed è la più cospicua donazione degli ultimi anni al Museo Nazionale Etrusco, dopo le donazioni storiche della Collezione Paolozzi e della Collezione Mieli Servadio, acquisite allo Stato rispettivamente nel 1907 e 1934.
Oltre all’indubbio valore patrimoniale dei reperti, elevato è il significato simbolico di questo gesto per la collettività locale e nazionale, rappresentando la restituzione alla  godibilità pubblica di un patrimonio importante e utile alla ricostruzione della storia di città e territorio.
Alla presentazione interverranno il Sindaco del Comune della città di Chiusi Juri Bettollini,  il vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune della Città di Chiusi, Dott.ssa Chiara Lanari, il presidente del Gruppo Archeologico della Città di Chiusi, Enrico Mearini, la famiglia Ricci, il direttore del Museo Maria Angela Turchetti e l’equipe di studio e restauro composta da Alida Cazzato,  Enzo Eric Toccaceli, Edoardo Albani, Cristina Balducci ed Elisa Salvadori che si occuperanno degli aspetti conservativi e scientifici della Collezione.

Nell’occasione verrà presentata preliminarmente la collezione nel suo complesso e il restauro di alcuni dei reperti che saranno successivamente esposti intergralmente nei primi mesi del 2018, nella mostra “Omaggio a Chiusi. Materiali archeologici donati, recuperati, ritornati” insieme al materiale del Museo recuperato dopo il furto del 1971 e a reperti in prestito dal Badisches Landesmuseum di Karlsruhe nell’ambito di un accordo di scambi internazionali.

Museo nazionale Etrusco
Necropoli di Poggio Renzo e Tomba del Colle

Via Porsenna, 93  53043 Chiusi (SI) 
Tel. 0578 20177 

Documenti da scaricare