La #DOMENICALMUSEO a ingresso gratuito nei luoghi della cultura della Direzione regionale musei Toscana

07/08/2022

Direzione regionale musei della Toscana

Domenica-al-museo-7-agosto-2022-1024x576

Il 7 agosto nuovo appuntamento con  l’iniziativa del Ministero della Cultura che prevede  l’ingresso gratuito la prima domenica di ogni mese in tutti i monumenti, musei, gallerie, parchi e giardini monumentali dello Stato.

Anche molti dei luoghi della cultura statali della Direzione regionale musei della Toscana diffusi su tutto il territorio regionale saranno aperti gratuitamente con le mostre temporanee ancora in corso e con le nuove sezioni museali inaugurate di recente.

Firenze  al  Museo archeologico nazionale  all'inizio del percorso espositivo è tornata in una collocazione temporanea la grande statua dell'Arianna Addormentata, la sala della Magna Grecia accoglie un nuovo capolavoro, dono della Società Contemporaena Progetti,  una magnifica phiale, un vaso rituale di produzione apula,  databile probabilmente intorno alla metà del III sec. a. C.. Al centro Pegaso in volo, il mitico cavallo alato, nato dal sangue della testa di Medusa recisa da Perseo. Sul dorso di questo mitico animale l'eroe Bellerofonte sconfisse la famigerata Chimera. Nel Salone del Nicchio prosegue la mostra "Tesori dalle terre d’Etruria. La collezione dei conti Passerini, Patrizi di Firenze e Cortona"

Al Giardino della Villa medicea di Castello si può nuovamente ammirare la Grotta degli animali, un vero e proprio teatro delle acque, allegoria del potere in forma di meraviglia, dove le sculture degli animali creano uno spettacolo unico al mondo in una commistione perfetta tra artificio e natura. Il prototipo del giardino all’italiana e ospita la più grande collezione di agrumi fra tutti i possedimenti medicei. I frutti rari, mostruosi e bizzarri di limoni, cedri e aranci, avevano già nel XVI secolo non solo una funzione ornamentale, ma anche alimentare e medicinale.  

Aperti gratuitamente come sempre anche il Cenacolo di Andrea del Sarto a San Salvi, il Parco di Villa Il Ventaglio e Villa Corsini a Castello.

Cerreto Guidi nella  Villa medicea e Museo storico della Caccia e del Territorio è in programma  alle 11 la visita tematica “I preziosi ornamenti della dinastia medicea”  a cura di Silvia Matteuzzi. Molti degli straordinari tesori, delle gioie e degli oggetti preziosi, della famiglia dei Medici, gelosamente custoditi dal Quattrocento in misteriose stanze segrete non sono più visibili, a decretare il loro destino è stata la loro natura di oggetti preziosi e il loro valore venale. Per fortuna rimane la pittura che ci offre la testimonianza iconografica dei gioielli che non possiamo più ammirare e che, insieme ai documenti d'archivio e agli inventari, ci rivela lo sfarzo della corte medicea e i dettami della moda del tempo. Prenotazione obbligatoria: Tel. +39 0571 55671 info@prolococerretoguidi.it    

Ad Arezzo ingresso gratuito al Museo di Casa Vasari, che sarà straordinariamente aperto anche il pomeriggio dalle 14.00 alle 18.00 con visite guidate gratuite alle ore 14:15, 15:20, 16:25, alla Basilica di San Francesco con lo straordinario ciclo pittorico della Leggenda della Vera Croce di Piero della Francesca  e al Museo archeologico nazionale “Gaio Cilnio Mecenate” con l’Anfiteatro romano e  al  Museo delle Arti e Tradizioni Popolari dell’Alta Valle del Tevere - Palazzo Taglieschi ad Anghiari. A Cortona,nell'Area Archeologica del Sodo e Tomba di Camucia  alle 18.30 un’esperienza alla scoperta degli Etruschi curata da Omnia Guide. Alle 21.15 in scena la compagnia E20inscena con uno spettacolo di Letizia Russo, diretto da Laura Curino e interpretato da Fabio Mascagni, nell'ambito della la IV edizione di Teatro Archeologico "Keep calm & Love Archaelogy".

Nella provincia di Grosseto una nuova occasione per passeggiare e ammirare le aree archeologiche di Vetulonia, Roselle e dell’antica Città di Cosa che ospita l'opera di Francesco Cavaliere, Otto doppio cono maschera, nel "Comitium" dell'antica città

 A Lucca a Villa Guinigi prosegue la mostra "Nuovi studi su Matteo Civitali"  che presenta  due opere inedite, il Salvator Coronatus di Santa Maria Corteorlandini e la Madonna col Bambino di Colle di Compito attribuite all’artista al termine delle indagini del RIS sulle impronte digitali dell’autore, e a Palazzo Mansi si possono ammirare gli splendidi colori e trame degli arazzi fiamminghi seicenteschi che decorano le quattro Sale delle allegorie degli Elementi degli appartamenti monumentali con un’illuminazione interamente rinnovata e il nuovo allestimento della collezione degli argenti.

All'isola d'Elba aperte gratuitamente le residenze napoleoniche di Villa san Martino e della Palazzina dei Mulini. L’isola d’Elba custodisce la memoria della permanenza sull’isola di Napoleone Bonaparte (1814-1815). Il ricordo di questo soggiorno, durato solo dieci mesi, è legato principalmente alle due residenze napoleoniche, la Palazzina dei Mulini, posta alla sommità di Portoferraio e la Villa di San Martino, distante pochi chilometri, rispettivamente testimonianze della vita pubblica e di quella privata dell’imperatore. Gli ultimi interventi di restauro hanno restituito l’originario aspetto alle dimore, riportando alla luce le decorazioni murali e ricomponendo parte della mobilia originaria.

A  Pisa  aperto come di consueto il Museo nazionale di San Matteo,  uno dei musei più importanti d'Europa in tema di arte medievale che vanta una raccolta di croci dipinte medievali tra le più numerose e importanti al mondo, insieme a capolavori come il polittico di Santa Caterina d’ Alessandria di Simone Martini (1319-1321), la scultura in marmo della Madonna del latte di Andrea e Nino Pisano (1346-1348), la Madonna dell'Umiltà di Beato Angelico (1423 ca.), la Sacra Conversazione del Ghirlandaio (1478-1479) e la Madre dei dolori di Quentyn Metsys (1520 ca). Alle ore 9.00 visita guidata alle collezioni a cura dello staff del museo.

La Certosa di Calci  accoglie il pubblico con visite accompagnate nei suggestivi ambienti ricchi di arte e di storia che hanno ospitato l'ordine Certosino dal XIV al XX secolo, il chiostro grande, le  celle dei monaci, la chiesa, le numerose cappelle, il refettorio e il capitolo e con una selezione di opere di Igor Mitoraj donate allo Stato nel 2018 e temporaneamente collocate nei suggestivi spazi della Certosa in attesa della realizzazione del Museo dedicato all’artista a Pietrasanta.

A Monsummano Terme (PT) si potrà visitare la casa museo del poeta Giuseppe Giusti con le sale del percorso espositivo digitale.

In provincia di Siena, lungo uno dei percorsi della Via Francigena, sarà aperto l’Eremo di San Leonardo al Lago mentre a Chiusi proseguono aperture e iniziative per i 150 anni del Museo nazionale Etrusco. Il Museo, che ospita la mostra fotografica  "Il viaggio nel viaggio: l’anima dei fotografi della terra di confine" sarà aperto straordinariamente fino alle 20.00. Alle 17.30 è prevista una visita guidata grauita alle collezioni del museo.

È possibile seguire la giornata anche sui canali social di museitaliani e condividere i momenti trascorsi nei luoghi della cultura con gli hashtag ufficiali #direzionemuseitoscana #museitaliani #MiC #domenicalmuseo e  consultare i calendari delle aperture di tutti i musei statali su  www.cultura.gov.it/domenicalmuseo


FIRENZE

MAF Museo archeologico nazionale di Firenze
piazza S.S. Annunziata, 9b - 50122 Firenze (FI)
All'inizio del percorso espositivo è tornata in una collocazione temporanea  la grande statua dell'Arianna Addormentata e prosegue la mostra “Tesori dalle terre d’Etruria. La collezione dei conti Passerini, Patrizi di Firenze e Cortona" 

Cenacolo di Andrea del Sarto  
via di San Salvi, 16 - 50135 Firenze (FI)

Parco di Villa il Ventaglio 
via Giovanni Aldini, 10/12 - 50131 Firenze (FI)

Giardino della Villa medicea di Castello
Via di Castello, 47  50141 Firenze 


Villa medicea di Cerreto Guidi e Museo storico della Caccia e del Territorio 
via Ponti Medicei, 7 - 50050 Cerreto Guidi (FI) 
Ore 11  visita tematica “I preziosi ornamenti della dinastia medicea”  a cura di Silvia Matteuzzi. Molti degli straordinari tesori, delle gioie e degli oggetti preziosi, della famiglia dei Medici, gelosamente custoditi dal Quattrocento in misteriose stanze segrete non sono più visibili, a decretare il loro destino è stata la loro natura di oggetti preziosi e il loro valore venale. Per fortuna rimane la pittura che ci offre la testimonianza iconografica dei gioielli che non possiamo più ammirare e che, insieme ai documenti d'archivio e agli inventari, ci rivela lo sfarzo della corte medicea e i dettami della moda del tempo. Prenotazione obbligatoria: Tel. +39 0571 55671 info@prolococerretoguidi.it    

AREZZO

Basilica di San Francesco
piazza San Francesco, 1 - 52100 Arezzo (AR)

Museo Archeologico Nazionale “Gaio Cilnio Mecenate” e Anfiteatro romano
via Margaritone, 10 - 52100 Arezzo (AR)

Museo di Casa Vasari
via XX settembre, 55 - 52100 Arezzo (AR). Visite guidate gratuite alle ore 14:15, 15:20, 16:25

Museo delle Arti e Tradizioni Popolari dell’Alta Valle del Tevere - Palazzo Taglieschi 
piazza Mameli, s.n.c. - 52031 Anghiari (AR)

GROSSETO

Area Archeologica di Roselle
Via dei Ruderi, 46  58040 Roselle (GR)

Area archeologica di Vetulonia 
vie Case di Siena, s.n.c. - 58043 Castiglione della Pescaia (GR)

Museo Archeologico Nazionale ed Area Archeologica di Cosa 
via delle Ginestre, s.n.c. - 58015 Orbetello (GR)

LIVORNO

Museo nazionale delle residenze Napoleoniche Palazzina dei Mulini
piazzale Napoleone, 1-3 - 57037 Portoferraio (LI)

Museo nazionale delle residenze Napoleoniche Villa S. Martino
via di San Martino - 57037 Portoferraio (LI)

Museo Archeologico Nazionale di Castiglioncello
Via del Museo, 8   57016 Castiglioncello, Rosignano Marittimo (LI)

LUCCA

Museo nazionale di Villa Guinigi
via della Quarquonia s.n.c. - 55100 Lucca (LU)

Mostra  "Nuovi studi su Matteo Civitali" che presenta  due opere inedite, il Salvator Coronatus di Santa Maria Corteorlandini e la Madonna col Bambino di Colle di Compito attribuite all’artista al termine delle indagini del RIS sulle impronte digitali dell’autore. Un progetto di Fondazione Banca del Monte di Lucca, Direzione regionale Musei della Toscana - Museo nazionale di Villa Guinigi, Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Lucca e Massa Carrara.

Museo nazionale di Palazzo Mansi    
via Galli Tassi, 43 - 55100 Lucca (LU)​

Un’illuminazione interamente rinnovata per gli arazzi fiamminghi seicenteschi che decorano le quattro Sale delle allegorie degli Elementi degli appartamenti monumentali e un  nuovo allestimento per la collezione degli argenti.

PISA

Museo nazionale di San Matteo
piazza S. Matteo In Soarta - 56126 Pisa (PI)
Visita guidata gratuita alle ore 9.00

Museo nazionale della Certosa Monumentale di Calci
via Roma, 79 - 56011 Calci (PI)

Visite accompagnate nei suggestivi ambienti ricchi di arte e di storia che hanno ospitato l'ordine Certosino dal XIV al XX secolo, il chiostro grande, le  celle dei monaci, la chiesa, le numerose cappelle, il refettorio e il capitolo.

PISTOIA

Museo nazionale di Casa Giusti 
viale Vincenzo Martini, 18 - 51015 Monsummano Terme (PT)

SIENA

Eremo di San Leonardo al Lago 
strada dell'Osteriaccia, 4 - 53035 Monteriggioni (SI)

Museo Nazionale Etrusco di Chiusi. Necropoli di Poggio Renzo e Tomba del Colle
via Porsenna, 93 - 53043 Chiusi (SI)

Visita guidata a cura dello staff alle ore 17.30.

Prosegue la mostra fotografica diffusa  "Il viaggio nel viaggio: l’anima dei fotografi della terra di confine"