"Il Giro della Toscana in 49 musei". 21/22 Portoferraio (LI). I Musei nazionali delle residenze napoleoniche dell'Isola d'Elba - Palazzina dei Mulini e Villa San Martino

05/05/2020

Portoferraio (LI) - Musei nazionali delle Residenze Napoleoniche dell'Elba - Palazzina dei Mulini e Villa di San Martino

La nuova tappa del "Giro della Toscana in 49 musei" è dedicata ai musei nazionali delle residenze napoleoniche dell’Isola d’Elba: la Palazzina dei Mulini e Villa San Martino. In attesa di tornare a visitarli e ammirarli di persona potrete attraversarli ed entrare nelle loro sale con una guida d’eccezione, la ex direttrice Antonia d’Aniello che li presenta e li racconta in un’intervista realizzata nel 2016 dal Corriere Elbano.

Il 3 maggio 1814 Napoleone, subito dopo aver firmato il Trattato nel castello di Fontainebleau che gli riservava la sovranità dell'Isola d'Elba, già territorio francese, sbarcò nella rada di Portoferraio a bordo della fregata inglese "Undaunted" iniziando così il suo governo che durò poco più di 10 mesi.
Al Governatore dell'Isola d'Elba, Generale Jean Baptiste Dalesme, Napoleone affida le sue prime parole per gli abitanti e per la magnificenza dell’isola:
Generale, io ho sacrificato i miei diritti agli interessi della Patria e mi sono riservato la sovranità e proprietà dell'Elba: a ciò hanno acconsentito tutte le potenze. Compiacetevi di far conoscere il nuovo stato di cose agli abitanti e la scelta che ho fatto della loro isola per mio soggiorno in considerazione della dolcezza dei loro costumi e del clima. Diteli che essi saranno l'oggetto del mio più vivo interesse

Durante la notte in manifesto incollato sui muri della città festeggiava il suo arrivo ed esprimeva entusiasmo e fedeltà al sovrano:
"Agli abitanti di Porto-Ferrajo
Il più felice avvenimento che potesse illustrare la storia dell'Isola d'Elba si è realizzato oggi! Il nostro augusto sovrano, l'Imperatore Napoleone è arrivato fra noi. Le nostre speranze si sono realizzate: la felicità dell'Isola d'Elba è assicurata. Ascoltate le prime parole che si è degnato di indirizzarvi parlando con i funzionari che vi rappresentano. 
Sarò per voi un buon padre, siate per me dei buoni figli
Parole che rimarranno eternamente impresse nei vostri cuori riconoscenti. Uniamoci tutti intorno alla sua sacra persona, rivaleggiamo in zelo e in fedeltà per servirlo. Sarà la più dolce soddisfazione per il suo cuore paterno. Rendendoci così degni dei favori che la Provvidenza ha ben voluto accordarci. Il Vice-Prefetto Balbiani"

Poco dopo Napoleone scelse strategicamente la residenza della Palazzina dei Mulini dove dall’alto con un colpo d'occhio poteva abbracciare tutta la distesa liquida e all'orizzonte e con il buon tempo era visibile la costa italiana sul canale di Piombino. A est si vedeva il faro e si controllava l'entrata della rada. Nessuna nave, amica o nemica, poteva passare inosservata. Villa San Martino fu invece certamente il luogo favorito, il ritiro prescelto, più amato dall'Imperatore che fu attratto dalla bellezza della campagna, dalla vallata ricca di boschi, di vigneti e di acque potabili e dalla dolcezza del luogo.

Buona visione. Seguiteci …


Museo Nazionale delle Residenze Napoleoniche dell'isola d’Elba – Palazzina dei Mulini
Piazzale Napoleone - 57037 - Portoferraio (LI)

Museo Nazionale delle Residenze Napoleoniche dell'isola d’Elba – Villa di San Martino 
località San Martino - 57037 - Portoferraio (LI)