Polo Museale della Toscana

Istituito nel marzo 2015 (DPCM 171/2014), il Polo Museale della Toscana, diretto da Stefano Casciu,  gestisce, tutela e valorizza 49 luoghi della cultura di proprietà statale, alcuni dei quali sono inseriti nella World Heritage List dell'UNESCO. Un patrimonio culturale ricchissimo,  situato nelle province di Firenze, Siena, Arezzo, Lucca, Pisa, Pistoia, Prato, Livorno e Grosseto. Pinacoteche, musei archeologici, cenacoli, ville medicee, fortezze, edifici di destinazione religiosa testimoniano la lunga storia della Toscana: dagli antichi insediamenti etruschi e romani fino al vasto patrimonio di arti visive che dal Medioevo all’Ottocento ha caratterizzato le produzioni artistiche toscane e italiane.

News

22/09/2018

Tutte le iniziative del Polo museale della Toscana per le Giornate Europee del Patrimonio "L’arte di condividere" #GEP2018 #artedicondividere #EuropeForCulture

Sabato 22 e domenica 23 settembre 2018. Aperture straordinarie, visite guidate, incontri, inaugurazioni, spettacoli e concerti. Leggi

21/09/2018

Poggio a Caiano (PO) - Villa medicea di Poggio a Caiano e Museo della Natura Morta. Villinvita di sera 2018.

Fino al 26 ottobre aperture straordinarie, visite guidate gratuite e incontri tematici. Venerdì 21 settembre Visite guidate degli Appartamenti monumentali ore 19.00, 20.00 e 21.00 e percorso espositivo "Quando la Villa divenne rifugio" realizzato per le Giornate Europee del Patrimonio 2018.Leggi

20/09/2018

Cenacoli Fiorentini #8_Grande adagio popolare . #GEP2018 #artedicondividere #EuropeForCulture

Firenze 20 - 23 settembre 2018. Quattro azioni coreografiche di Virgilio Sieni. Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria.Leggi

17/09/2018

Pistoia - Ex Chiesa del Tau. Aperture straordinarie serali

Dal 6 al 27 settembre 2018, ogni giovedì dalle 20 alle 23. Ingresso libero Leggi

17/09/2018

Firenze - Museo di San Marco. Pillole di Arte e Storia

Da lunedì 17 a sabato 22 settembre 2018 dalle 8.30 alle 13.30. Gli studenti del Liceo scientifico A.Gramsci raccontano al pubblico, in italiano e inglese, storia e capolavori del Museo.Leggi

RSS